agenzie matrimoniali, tradimiento, siti incontri,  annunci personali - testati per voi
Logo: Test siti incontri, agenzie matrimoniali, annunci personali, annunci erotici

Test: siti di incontri, agenzie matrimoniali, annunci personali, annunci erotici, viaggi per single

Confronto di portali per single e notizie attuali sul dating online - 25 domande a Christoph Mempel FriendScout24

Home   |   Consigli per single   |   Notizie   |   Stampa   |   Contatti    |   Webmaster   |   Sitemap

Notizie dal mondo dei dating online in Italia

25 domande a Christoph Mempel:
L’amore nell’era del dating online. Parla il direttore di FriendScout24

1. Signor Mempel, a chi si registra a FriendScout24 viene chiesto di rispondere a 25 domande personali. Perché?
Più una persona racconta di sé, più risulta attraente. Un profilo completo dimostra sincerità e schiettezza e pone le basi per il successo di un eventuale incontro. E ciò vale in particolar modo su FriendScout24, perché con i loro pseudonimi i nostri iscritti restano anonimi. Perciò è opportuno che la descrizione di sé sia il più personale possibile.

2. Quindi chi risponde in modo completo alle 25 domande ha più chance?
Certo, chi dedica un po’ di tempo al questionario e dà risposte interessanti e personali ha migliori possibilità di successo con potenziali partner.

3. Lei quale risposta darebbe, ad esempio, alla domanda "Di che cosa sei orgoglioso"?
Indicherei soltanto cose che ho ottenuto grazie al mio impegno personale e non i risultati raggiunti senza sforzo. Possono riguardare lo sport, il lavoro o gli hobby. La risposta non deve consistere in un mero elenco di diplomi e titoli accademici: un candidato che si descrive in questo modo rischia di apparire irraggiungibile o addirittura arrogante. Chi ammette di aver avuto successo grazie al proprio impegno invece suscita simpatia.

4. E alla domanda "Che cosa apprezzano di te gli altri?" come risponderebbe?
Questa è una risposta delicata, con la quale si possono raccogliere punti a proprio favore usando molto tatto: la ricetta giusta è un po’ di lode di sé ben dosata a un tocco di spiritosa auto-promozione. Chi però esagera e non si dimostra ironico rischia ben presto di apparire arrogante. D’altra parte chi si sottrae consigliando in modo lapidario di "chiedere agli altri" risulta poco attraente.

5. Ai vostri utenti nel questionario viene inoltre chiesto di indicare stato di famiglia, soddisfazione economica, interesse per gli animali e mete di vacanza preferite. A che scopo?
Per sapere qualcosa di più sulla persona che si cela dietro lo pseudonimo. Nessuno vuole incontrare qualcuno di cui sa poco o niente. La risposta alle domande serve per capire se una persona potrebbe fare al mio caso, se è sulla mia lunghezza d’onda. Se poi mando a questa persona una prima mail di contatto, almeno ho alcuni argomenti di cui parlare.

6. Sembra tutto abbastanza complicato.
Anche se domani vi date appuntamento con qualcuno in un bar, cercherete di mettercela tutta: vi vestite bene, mettete un po’ di profumo e mostrate il vostro lato più attraente. Per il dating online questo aspetto è doppiamente importante: oltre alla foto, anche il testo deve essere convincente. Il prossimo flirt, in fondo, è a portata di click .

7. Esiste una formula di successo per rispondere alle domande?
No, ma esistono alcune regole di base che aumentano le probabilità di successo: risposte spiritose, ad esempio, nelle quali l’iscritto fa capire che non si prende troppo sul serio. Inoltre è importante anche un elemento che molti trascurano, la grammatica. Naturalmente Internet è un mezzo veloce e nelle mail spesso non si fa attenzione agli errori di battitura o alle regole della grammatica. Chi però nel suo profilo fa la figura dell’ignorante, perde molte chance.

8. Cosa rende così attraente il dating online?
Online la ricerca stessa diventa un’esperienza divertente. Ogni iscritto può cercare la persona più adatta a sé avendo a disposizione una possibilità di scelta molto ampia. Gli utenti si iscrivono al sito per lo stesso motivo, quindi certe barriere come la timidezza e la difficoltà ad aprirsi vengono meno. D’altra parte, in un flirt online è anche più semplice interrompere un contatto, il che può semplificare molto le cose.

9. Per quanto riguarda gli incontri, quante sono le coppie che si sono incontrate su FriendScout24?
Difficile a dirsi, di solito non sappiamo perché un utente cessa le sue attività sul sito. Comunque riceviamo – senza richiederle – tra 60 e 100 lettere al mese da coppie che si sono conosciute e poi innamorate su FriendScout24. Alcune coppie ci spediscono le foto del loro matrimonio o del loro bambino, a volta addirittura ci invitano al matrimonio. Un altro esempio: oltre il 30 per cento di tutti gli utenti che disdicono la loro registrazione indicano come motivo il fatto che si sono innamorati su FriendScout24 e non hanno più bisogno del nostro servizio. Forse il complimento più bello che si possa ricevere… e il miglior modo di "perdere" iscritti.

10. Ci sono delle regole specifiche per l’uomo e la donna nel flirt online?
Certo, così come "dal vero" per una donna valgono regole diverse rispetto a quelle che valgono per un uomo.

11. Per gli uomini questo che cosa significa?
Mi limito a qualche esempio: gli uomini dovrebbero mantenere un giusto equilibrio tra comportamenti da "macho" e "io ti capisco", non flirtare in modo aggressivo ed essere, soprattutto, affascinanti e spiritosi. Scegliere pseudonimi marziali o volgari può far scappare le donne. E’ importante poi ricordare che solo un’azione genera una reazione. Quindi vince l’approccio attivo a una donna: mai stare ad aspettare che succeda qualcosa.

12. Quali sono i consigli per le donne?
Le donne nel flirt online sono decisamente avvantaggiate rispetto agli uomini. Spesso basta una bella foto per assicurarsi un gran numero di contatti. A parte ciò, consiglio anche alle donne di essere autentiche e spiritose: agli uomini piace. Chi poi riesce a essere affascinante e disinvolta ha ottime prospettive. Abbiamo scoperto da una ricerca di mercato che molti uomini sognano che le donne facciano il primo passo e rivolgano più spesso per prime la parola agli uomini.

13. Che cosa funziona per entrambi i sessi?
E’ sempre bene essere il più autentici e sinceri possibile. Chi cerca di spacciare la foto di un modello, o di una modella, come propria farà brutta figura al primo appuntamento. Questo vale anche per le risposte su professione, stato di famiglia e situazione finanziaria: chi esagera, rischia di fare brutta figura quando arriva all’incontro dal vivo.

14. Che cosa dovrebbe fare in ogni caso chi si iscrive a FriendScout24?
Cercare le persone adatte, contattarle e poi incontrarsi con i potenziali partner conosciuti in rete. Perché il nostro sito aiuta a conoscersi, ma senza dubbio è preferibile l’incontro dal vivo. Nessuno deve lasciarsi scappare l’opportunità di un emozionante appuntamento al buio.

15. Che cosa non dovrebbe mai fare chi si iscrive?
Scambiare numeri di telefono e dati personali alla leggera o permettere che il primo incontro si svolga nel proprio appartamento. E soprattutto non perdere fiducia se il primo o il secondo appuntamento non soddisfano le attese. Le possibilità di scelta sono innumerevoli, il partner giusto c’è di sicuro.

16. Che cosa consigliate agli iscritti per fare emergere il proprio profilo dalla massa?
Ci sono un gran numero di buoni consigli. Le cose più importanti, sulla base della mia esperienza, sono la scelta di uno pseudonimo che incuriosisce e una bella foto. La foto è davvero il biglietto da visita per riuscire nel dating online.

17. Non ci sono persone che hanno paura di essere riconosciute?
Ormai incontrarsi online è diventato normale, come conoscersi al bar, in palestra o sul posto di lavoro. Naturalmente è possibile essere identificati in Internet da amici o conoscenti. Ma i pregiudizi sul dating online ormai sono tramontati. I nostri iscritti vanno su FriendScout24 perché sanno che si divertono di più. La maggior parte degli utenti ha un atteggiamento disinvolto nei confronti del dating online e ne parla spesso in pubblico senza imbarazzo. Chi non inserisce una foto per timore di essere riconosciuto accetta suo malgrado che le sue chance di contatto saranno di gran lunga inferiori alla media. E poi se qualcuno viene scoperto da un conoscente su FriendScout24 è perché entrambi si sono registrati al sito per motivi simili.

18. Questo significa che il dating online è un passatempo socialmente accettato?
Sì, questo è certo, perlomeno per quanto riguarda il nostro gruppo principale di utenti, persone tra i 18 e 45 anni.

19. Gli utenti di FriendScout24 devono scegliere uno pseudonimo, un nickname per registrarsi. Ci sono dei nomi che funzionano meglio di altri?
Non credo, ma sicuramente posso dare qualche indicazione per aumentare le chance. E’ utile optare per un nickname che incuriosisce, che dice qualcosa sulla persona che lo ha scelto. Lo pseudonimo deve richiamare associazioni di idee. Nomi come "007girl", "OrchideaSelvaggia742" oppure "Flirteye" suscitano immagini diverse rispetto a "Coccola", Mollymouse" o "Barbamama". Lo stesso vale per "Gorilla", "Mr Frusta" oppure "Arni" in confronto a "Coniglietto", "Orsetto" o "Bepi". In linea di massima, l’arte dello pseudonimo perfetto consiste nell’essere fantasiosi e unici allo stesso tempo. Se un nome poi è già occupato, conviene sceglierne un altro. Scommetto che nessuno è in grado di ricordare la differenza tra "Jane_33" e "Jane_22". Più personale risulta la descrizione che si fa di sé, più ampie saranno le possibilità.

20. Con 6,4 milioni di iscritti, al momento avente più utenti di tutti le altre piattaforme di dating online in Germania. Che cosa rende così attraente FriendScout24 per tutte queste persone?
Il numero dei nostri iscritti è anche la risposta a questa domanda: la grande possibilità di scelta è un argomento importante per chi è alla ricerca di un flirt e, di conseguenza, molti prediligono FriendScout24 anche per questo motivo. Abbiamo inoltre la quota di donne più alta di tutte le piattaforme di dating online, il 49 per cento. Un fatto, questo, che naturalmente attrae molti uomini. E poi, oltre alle funzioni di base, la nostra piattaforma offre molti servizi extra, come la funzione di mobile dating partita nel giugno del 2004. Continuiamo a sviluppare l’offerta e gli utenti lo apprezzano. Con un servizio di assistenza che è pronto, rapido e non complicato, gli iscritti a FriendScout24 si sentono a loro agio, come dimostrano le indagini che conduciamo regolarmente.

21. Crede che il numero degli iscritti continuerà a crescere?
Assolutamente sì. Abbiamo circa 9.000 nuove registrazioni al giorno. E con un numero attuale di 11,2 milioni di single solo in Germania ci sono ancora ottime possibilità di espansione. Il dating online resterà un mercato in forte crescita anche nei prossimi anni.

22. Chi sono questi 6,4 milioni di persone?
Sono single, prevalentemente tra i 18 e 45 anni, con ogni tipo di istruzione e appartenenti a tutte le classi sociali: studenti, separati, divorziati… Tutti coloro che si ritrovano soli e vogliono cambiare la loro situazione o, semplicemente, divertirsi.

23. Che cos’altro fa FriendScout24 per i single?
Abbiamo in programma diverse novità e ci sono nuove iniziative ad ogni stagione. Da febbraio a maggio in Germania abbiamo promosso il tour "Innamoratissimo", che consisteva in una serie di eventi speciali organizzati per i single nelle cinque principali città tedesche.

24. E’ amministratore delegato di FriendScout24 da luglio 2006. Che cosa la affascina del suo ruolo di "Mr Dating Online"?
Dare il mio contributo, anche se minimo, a far innamorare oltre 6,4 milioni di persone è un compito affascinante. Con FriendScout24, gli utenti hanno a disposizione una piattaforma sulla quale possono cercarsi, contattarsi, flirtare, conoscersi meglio e, infine, incontrarsi. È una bella missione poter lavorare per migliorare e integrare nuovi servizi oppure escogitare nuovi modi per favorire gli incontri di un numero di single sempre più ampio. Sono numerose le lettere di coppie felici che si sono conosciute con FriendScout24 e dimostrano tutti i giorni quanto sia gradito il nostro servizio. Quanti altri possono dire lo stesso del loro lavoro?

25. E Lei? Ha mai provato il servizio?
Certo, chi crede al proprio prodotto deve provarlo. Ma per flirtare non lo uso, gli appuntamenti che preferisco li prendo con mia moglie.

Fonte: guida-incontri.it

Le vostre opinioni sono importanti per noi!

Avete trovato di aiuto questo articolo sul dating online?
Avete ancora domande o suggerimenti? Scrivete a:
» critica@guida-incontri.it

» Inizio     » Home